Collaborazione efficace tra HR & IT?

Quale ruolo hanno HR & IT nelle attività di tech adoption e change? Scarica qui i risultati della survey svolta tra manager e professionisti di +100 aziende italiane

Collaborazione efficace tra HR & IT?

Quale ruolo hanno HR & IT nelle attività di tech adoption e change? Scarica qui i risultati della survey svolta tra manager e professionisti di +100 aziende italiane
Subscribe now

by

Redazione

Jun 10, 2022

Come migliorare la consapevolezza e destrezza digitale nel tuo team: i nudge di hi

 

Richard H. Thaler e Cass R. Sunstein nel loro volume Nudge: la spinta gentile (Nudge: Improving Decisions about Health, Wealth, and Happiness) così definiscono il nudge:

“A nudge, as we will use the term, is any aspect of the choice architecture that alters people’s behaviour in a predictable way without forbidding any options or significantly changing their economic incentives. To count as a mere nudge, the intervention must be easy and cheap to avoid. Nudges are not mandates. Putting fruit at eye level counts as a nudge. Banning junk food does not.”

Come emerge proprio dalle parole degli autori della nudge theory, il nudging è quel meccanismo che permette di accompagnare il comportamento e le attività delle persone verso quella che è l’azione migliore da compiere, in quel momento!

Questo meccanismo non altera il libero arbitrio o le capacità decisionali delle persone, anzi diventa una leva fondamentale per generare un cambiamento, facilitando l’azione di un determinato comportamento suggerito.

Infatti, il nudge può essere un importante strumento che permette di aumentare la consapevolezza e la formazione in tema di cambiamento digitale per le persone del tuo team.  La consapevolezza è infatti il primo step per una efficace strategia di change che parta innanzitutto dall’ascolto delle persone e dei loro bisogni: quindi oggi, in una epoca di cambiamento continuo, suggerimenti e indicazioni contestuali possono aiutare le persone a compiere attività e compiti con positiva leggerezza e grande tempestività rispetto al momento del bisogno.

Come funziona un nudge e quali tipologie esistono   

Ma come funziona esattamente un nudge? Affinché sia efficace un nudge, così come la sua progettazione, è bene seguire un processo in due fasi:

  1. Deve essere identificato il comportamento che vogliamo modificare/indirizzare/suggerire;
  2. Guardando al contesto e alle modalità con cui le persone prendono decisioni, va modificato qualcosa in quel preciso tempo e contesto guidando così la persona verso l’azione desiderata.

Guardando alla nostra esperienza quotidiana siamo entrati in contatto più e più volte con dei nudges, probabilmente senza accorgercene. Esistono infatti diverse tipologie di nudge che potremmo distinguere, in estrema sintesi, tra nudge trasparenti (riconoscibili e ovvi per le persone) e non trasparenti (“nascosti” agli individui). Tuttavia, in questo secondo caso non significa che siano nudge negativi o “non etici” ma che possono risultare meno individuabili dai singoli.

 

Come aumentare dunque la consapevolezza e destrezza digitale in tema di cambiamento? grazie ai nudge di habit-inspiring platform

I nudges e il behavioral design, agendo sul comportamento umano, possono essere uno strumento davvero efficace capace di guidare il cambiamento; il loro scopo è proprio quello di migliorare il benessere individuale e collettivo o generare un impatto positivo in una organizzazione.

Un caso d’uso efficace del nudging è la possibilità di aumentare la consapevolezza del proprio team, ad esempio, in tema di digital literacy o cybersecurity. Soprattutto nel campo della cybersecurity la diffusione di un mindset e dei processi che introducano una vera e propria “cultura della sicurezza” sono essenziali per rendere efficaci anche le azioni più tecniche, oggi con tempi e modalità di apprendimento diverse dai classici percorsi, grazie alla contestualità (riduzione del time gap fra formazione e accadimento), e all’on-demand.

La piattaforma habit-inspiring utilizza le logiche del nudging per guidare l’azione delle persone verso un determinato comportamento, generando un cambiamento semplice e sostenibile nel tempo e così creando modalità di lavoro nuove e anche più divertenti.

25 ottobre 2022 | Evento HR & Data

I dati a servizio degli HR sono uno strumento potente, saperli leggere, unire ed interpretare rende il loro impatto esponenziale.

Il 25 Ottobre ti aspettiamo per un incontro nella sede di Digital Attitude a Milano in cui, grazie alle testimonianze aziendali e al confronto su casi pratici, potrai tornare nella tua azienda con evidenze e strumenti nuovi con cui lavorare.

Iscriviti qui, i posti sono limitati!

Iscriviti alla newsletter

Inizia con noi il viaggio nel mondo del lavoro ibrido: ascolto e co-design saranno le prime tappe di un percorso insieme!
Iscriviti alla newsletter per saperne di più.

Subscribe Now