by

Redazione

Mar 2, 2021

10 HR trends e sfide per il 2021

Nel 2021 il mondo HR sta affrontando nuove sfide, siamo nell’era delle New Ways of Working e della digital adoption, le quali non possono essere affrontante correttamente senza approcciarsi in maniera (non convenzionale) all'apprendimento e al training.
Tirando le somme dei buoni propositi dell’anno nuovo, ci chiediamo dunque: quali sono i trend HR di quest’anno?

Vediamoli insieme secondo l’analisi di AIHR Digital :

1.     La casa è il nuovo ufficio

Sicuramente uno dei cambiamenti più visibili dell’ultimo anno è stato quello del lavoro da remoto. Alcune organizzazioni erano già preparate al cambiamento e avevano già ideato delle policy ad hoc per il lavoro da remoto prima della pandemia, altre invece – forse la maggior parte – hanno dovuto correre ai ripari all'ultimo minuto.

Nonostante ciò, questo sarà un aspetto che impatterà molto le aziende del futuro, infatti Twitter, Square o Capital One hanno recentemente annunciato di voler continuare ad implementare la modalità “work from home”. Anche Microsoft ha pensato ad un workspace ibrido, per garantire ai suoi dipendenti flessibilità lavorativa, al di là dell’attuale situazione emergenziale.

2.     Ripensare al ruolo dell’HR

Attività come il recruiting o l’on-boarding sono cambiate per sempre.  Gli HR devono raccogliere la sfida di queste nuove modalità per adattarsi sempre di più ad un mondo digitale. Allo stesso modo è mutato anche l’approccio al people management: per i manager è difficile verificare il lavoro del proprio team quando esso si trova completamente da remoto, bisogna quindi guardare alla tecnologia come tool per poter connettere al meglio le persone.

Dunque, in maniera più generale è necessario un cambiamento di mindset e di organizzazione aziendale, animando una cultura di togheterness nonostante la distanza fisica delle persone.

3.     Re-inventare l’employee experience

Gli HR avranno il compito di ridisegnare il journey dei dipendenti, creando nuove esperienze virtuali. Elementi come work-life balance, well-being e collaborazione saranno cruciali sia per la soddisfazione complessiva del personale che per i risultati di business.

4.     Perennials

Negli ultimi dieci anni molta ricerca in ambito HR è stata dedicata a ciò che differenzia le generazioni, quali sono i punti di contrasto tra generazione X e generazione Z.
Tuttavia, come emerge da una analisi di Deloitte ciò che le persone desiderano dalla propria vita lavorativa – motivazione,buoni leader e crescita professionale – non cambiamo molto di generazione in generazione.  Infatti,possiamo parlare di Perennials: un gruppo di persone di tutte le età che vanno al di là degli stereotipi creando connessioni tra di loro e nel mondo attorno a loro. Quindi, per capire meglio la potenzialità del proprio personale,è fondamentale oggi andare al di là delle differenze tra i gruppi e guardare invece agli individui, ai loro interessi, i loro valori e le loro aspirazioni.

5.     Il learning come driver per il successo del business

Oltre a cercare nuovi talenti uno dei ruoli fondamentali dell’HR di oggi è rendere più competente il proprio personale, creando le condizioni affinché ogni persona possa avere successo, senza lasciare nessuno indietro.
Ma, tali competenze riguardano anche gli HR Manager che devono essere in grado, oggi più che mai, di gestire tool tecnologici e di saper creare, analizzare e comunicare dati affinché possano influenzare le decisioni di business.

6.     HR al posto di guida

Nell'ultimo anno abbiamo vissuto molte situazioni di incertezza, le persone sono molto più preoccupare in merito ai loro cari o alla propria salute. Ecco allora che spesso le aziende si sono rivolte agli HR, i quali si sono occupati di supportare il personale, diffondere la cultura del well-being e prendere decisioni sulla salute – mentale e fisica – dei propri dipendenti.

Essere “al centro della crisi” è un ruolo di grande responsabilità che gli HR hanno affrontato e dovranno continuare ad affrontare in questo mondo sempre più precario, incerto e imprevedibile.

7.     Servizi effortless

Digitalizzazione ed automazione sono due temi che permetteranno agli HR di massimizzare la loro efficienza, risparmiando tempo prezioso. Mette in atto strategie per rendere esponenziali questi aspetti diventerà sempre più fondamentale, per lavorare in maniera più semplice ma più efficace.

8.     Creare room personalizzate

Le persone lavorando da casa hanno creato i loro ambienti di lavoro personalizzati. Per questo motivo quando le persone torneranno negli uffici sarà naturale per loro voler apportare dei piccoli aggiustamenti in azienda.Ecco perché quindi questo tema può diventare una risorsa anche per gli HR che possono stimolare in nuovi modi creativi i team della propria azienda,aumentandone soddisfazione e produttività.

9.     Analytics a pieni voti

Le analytics sono già da molti anni uno dei topic di maggior interesse per il mondo HR. Tuttavia, è oggi importante decidere da un lato quali dati analizzare, operando quindi una segmentazione tra i dati che servono davvero e quelli che invece è possibile tralasciare; ma dall'altro anche ridisegnare i sistemi di tracciamento dei dati: da semplici surveys a soluzioni software based ed infine comunicare in maniera corretta i dati e le informazioni.

10. Organizzazioni purpose-driven

Secondo anche un report di PwC, la purpose è la chiave per il successo aziendale. Risulta quindi fondamentale lavorare sulla motivazione e le finalità per creare delle organizzazioni purpose-driven dove le decisioni, le conversazioni e i comportamenti sono allineati ai valori dell’organizzazione.

 

In Digital Attitude abbiamo creato hi-habit inspiring platform , una digital coach intelligente che attraverso i suoi coaching plans ha la capacità di supportare gli HR in questa fase di transizione che stiamo vivendo. hi è uno strumento utile per fornire un training on-the-job, contestuale e specifico ad ogni singola persona in azienda, senza lasciare indietro nessuno.  

Nella pagina coaching plans troverai alcune use cases dedicate al mondo HR, per utilizzare hi come tool per on-boarding e people management, come strumento per rendere i valori aziendali nuovi comportamenti, per supportare il well-being da remoto o sviluppare al meglio leadership e soft skills.